Il trasporto del legname

I tronchi venivano fatti scivolare lungo un canalone naturale, stretto e scosceso, lùda, oppure, più raramente lungo dei condotti artificiali costruiti con dei tronchi, rìjenes.
I tronchi, fissati mediante un cuneo con anello e catena, erano trascinati col cavallo ed erano accatastati lungo le strade boschive.

Il legname rimaneva nel bosco fino alle prime nevicate ed era poi portato a valle in appositi spazi, štàzie, con slitte trainate da cavalli, lióşes.

Tutti i proprietari di cavalli erano coinvolti nelle operazioni di trasporto e ricompensati in proporzione alla lunghezza e difficoltà del percorso.