logo museo Rimoldi logo museo Paleontologico logo museo Etnografico
logo musei
versione inglese

Le Regole d'Ampezzo, le proprietà collettive di Cortina d'Ampezzo, oltre alla secolare gestione del patrimonio naturale di boschi e pascoli, svolgo un'attività culturale finalizzata alla valorizzazione e alla tutela dei beni storici e artistici della comunità ampezzana.

Tre sono le realtà museali delle Regole d'Ampezzo: il Museo Paleontologico Rinaldo Zardini, dedicato ai fossili delle Dolomiti; il Museo d'Arte Moderna Mario Rimoldi con una delle più importanti collezioni del Novecento Italiano e il Museo Etnografico Regole d'Ampezzo, che illustra attraverso oggetti e immagini la tradizione silvo-pastorale della comunità regoliera.

Museo d'Arte Moderna "Mario Rimoldi"
riga
INFO

 

Museo Paleontologico "Rinaldo Zardini"
riga
INFO

 

Museo Etnografico "Regole d'Ampezzo"
riga
INFO

 

Le Regole d'Ampezzo attraverso l'attività educativa, le pubblicazioni e la collaborazione con altre istituzioni museali e culturali, promuovono e divulgano il ricco patrimonio museale.

Membership Card
riga

 

Attività didattica
riga

 

Pubblicazioni
riga

 

News
riga

 

Newsletter
riga

 

logo Piattaforma MQuadroPiattaforma multimediale MQUADRO

In occasione della mostra “La Grande Guerra e la carta. Stampa, narrazione e arte in Europa.1914-1919” venerdì 24 agosto alle ore 21.00 Paolo Mieli terrà la conferenza “IL CORRIERE DELLA SERA E LA GRANDE GUERRA”. Presenterà Giandomenico Cortese, per quarant’anni giornalista de «Il Gazzettino».

Paolo Mieli
Giornalista, saggista e storico. Allievo dello studioso del Risorgimento Renzo De Felice e di Rosario Romeo, storico del Fascismo. Giornalista all'Espresso, a Repubblica e alla Stampa, di cui è stato anche direttore. Dal 1992 al 1997 e dal 2004 al 2009 direttore del Corriere della Sera.
Per i 100 anni dalla Grande Guerra ha presentato una serie di 20 puntate prodotte da RaiStoria, condotte da Paolo Lucarelli, per raccontare, alla luce delle nuove interpretazioni storiografiche, l’evento che ha cambiato per sempre la nostra storia coinvolgendo milioni di uomini

In occasione della mostra "AMPEZZO IN MUSICA. Le note della conca risuonano attraverso strumenti, personalità e istiuzioni" sono stati organizzati incontri ed esibizioni:

- Dall'abete al violino, il legno ampezzano in liuteria. Michele da Pozzo e Elsa Zardini
Museo Paleontologico Rinaldo Zardini, 9 agosto, ore 20.30

- Presentazione disco "NA FUOIA". Annachiara Belli e Andrea Da Cortà
Museo Etnografico Regole d'Ampezzo, 12 agosto, ore 20.30

- Alexander Girardi, "un viennese d'Ampezzo". Paolo Giacomel
Museo Paleontologico Rinaldo Zardini, 16 agosto, ore 20.30

- Concertino danzato. Duo "I Rustek", insieme con ASD Danza e Dintorni
Museo Etnografico Regole d'Ampezzo, 30 agosto, ore 20.30

QUADRI MUSICALI

Pubblicazioni delle Regole d'Ampezzo disponibili su ISSUU

logo news

"Di fronte al conflitto. Non solo una mostra".
Inaugurazione 10 agosto, ore 18, presso foyer Museo Zardini

Mercoledì 8 agosto 2018, alle ore 18.00, presso il Museo d'Arte Moderna Mario Rimoldi, il prof. Fernando Rigon Forte terrà la conferenza "Di fronte al conflitto. Non solo una mostra".<

ANPEZO IN MUSICA.
Le note della conca risuonano attraverso strumenti, personalità e istituzioni
Inaugurazione sabato 28 luglio - ore 18.30

Il Museo Etnografico propone all’interno dei suoi spazi espositivi la mostra temporanea ANPEZO IN MUSICA. Le note della conca risuonano attraverso strumenti, personalità e istituzioni

LA GRANDE GUERRA E LA CARTA
Stampa, narrazione e arte in Europa. 1914-1919

La mostra La Grande Guerra e la carta. Stampa, narrazione e arte in Europa. 1914-1919 è una rappresentazione dell’evento bellico visto attraverso gli occhi di cronisti, scrittori e uomini di

Regole d'Ampezzo - Via Mons. P. Frenademez, 1 - I-32043 Cortina d'Ampezzo - Codice fiscale e partita IVA 00065330250 - Privacy Policy