Il fuoco famiglia

Unus pro quolibet foco

Il fuoco-famiglia è il nucleo fondamentale della società regoliera.
La collettività, composta dalle famiglie originarie, è titolare del diritto di proprietà dei boschi e dei pascoli.
La famiglia regoliera gode del diritto di erbatico, legnatico e fabbisogno di legname in relazione alle esigenze del proprio nucleo familiare.
Ha il dovere di concorrere alla conservazione, valorizzazione e incremento del patrimonio comune, secondo principi di solidarietà.

La partecipazione alla Regola è sempre ereditaria e storicamente preclusa agli estranei.
I capifamiglia si riuniscono ancora oggi in assemblea per amministrare la proprietà collettiva in maniera autonoma e democratica.

Gli aventi diritto sono anche chiamati Consorti, perché legati da un’unica sorte, quella di vivere nello stesso ambiente naturale.