logo museo Rimoldi logo museo Paleontologico logo museo Etnografico
logo musei
versione inglese

Le Regole d'Ampezzo, le proprietà collettive di Cortina d'Ampezzo, oltre alla secolare gestione del patrimonio naturale di boschi e pascoli, svolgo un'attività culturale finalizzata alla valorizzazione e alla tutela dei beni storici e artistici della comunità ampezzana.

Tre sono le realtà museali delle Regole d'Ampezzo: il Museo Paleontologico Rinaldo Zardini, dedicato ai fossili delle Dolomiti; il Museo d'Arte Moderna Mario Rimoldi con una delle più importanti collezioni del Novecento Italiano e il Museo Etnografico Regole d'Ampezzo, che illustra attraverso oggetti e immagini la tradizione silvo-pastorale della comunità regoliera.

Museo d'Arte Moderna "Mario Rimoldi"
riga
INFO

 

Museo Paleontologico "Rinaldo Zardini"
riga
INFO

 

Museo Etnografico "Regole d'Ampezzo"
riga
INFO

 

Le Regole d'Ampezzo attraverso l'attività educativa, le pubblicazioni e la collaborazione con altre istituzioni museali e culturali, promuovono e divulgano il ricco patrimonio museale.

Membership Card
riga

 

Attività didattica
riga

 

Pubblicazioni
riga

 

News
riga

 

Newsletter
riga

 

logo Piattaforma MQuadroPiattaforma multimediale MQUADRO

È una mostra di grandissimo valore artistico-documentario, voluta dalla Cassa di Risparmio di Perugia e organizzata dalla CariPerugia Arte, presso gli spazi rinnovati delle Logge dei Tiratori della Lana di Gubbio.

L’esposizione, curata da Vittorio Sgarbi e comprendente 43 opere della prestigiosa raccolta d’arte di Mario Rimoldi (1900-1972), è abitualmente custodita alla Casa delle Regole di Cortina d’Ampezzo. I visitatori si trovano di fronte a grandi maestri come Filippo de Pisis, Giorgio de Chirico, Mario Sironi, Massimo Campigli e Anton Zoran Music che hanno instaurato una fruttuosa amicizia con il collezionista, ma anche ad artisti come Ottone Rosai, Tullio Garbari, Gino Severini, Arturo Tosi e Virgilio Guidi, rappresentati insieme ad altri legati all’ambiente veneto e veneziano, come Felice Carena, Umberto Moggioli, Pio Semeghini, Guido Cadorin, Fortunato Depero. Nella splendida cornice delle Logge di Gubbio sono infine presenti importanti maestri del tempo appartenenti a correnti artistiche differenti, tra tradizione e innovazione: Xavier Bueno, Michele Cascella, Felice Casorati, Raoul Dufy, Achille Funi, Antonio Ligabue, Marino Marini, Pietro Marussig, Fausto Pirandello, Karl Plattner, Gino Severini, Ardengo Soffici, Emilio Vedova e Lorenzo Viani.

L’arte ha una funzione culturale, è autenticamente cultura animi, e per questo non è solo utile, ma anche necessaria nel percorso di ogni uomo. Una collezione d’arte privata è dunque la fondazione di un sistema simbolico, la creazione di una palestra per l’anima, un luogo dove si materializzano scelte intime, meditate e, talvolta, sofferte. Sovente si dimentica che la sua più alta vocazione sia quella di accogliere il pubblico, di offrirsi agli sguardi, di raccontare la propria storia. E’ quanto accade per la raccolta d’arte di Mario Rimoldi (1900-1974), protagonista della mostra “De Chirico, Sironi, Depero…. Le Regole alle Logge”.

Orari di apertura:
martedì-venerdì dalle 15.00 alle 18.00
sabato e domenica dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00

Info e prenotazioni: info@fondazionecaripugiaarte.it; www.fondazioncariperugiaarte.it

Si avvisano i gentili visitatori che le seguenti opere sono in prestito per la mostra "Giorgio de Chirico and Giorgio Morandi - Rays of Light in Italian Modern Art" a Shanghai, dal 17 giugno al 10 settembre:

Giorgio de Chirico, "Combattimento", nd, olio su cartone telato
Giorgio de Chirico, "Cavalieri in un paese", nd, olio su tela
Giorgio Morandi, "Natura morta con pigna", 1922, acquaforte
Giorgio Morandi, "Fiori", 1962, olio su tela
Giorgio Morandi "Fiori", 1940, olio su tela

Per ulteriori informazioni sulla mostra visitare il sito: http://bit.ly/dechiricomorandishanghai

QUADRI MUSICALI

Pubblicazioni delle Regole d'Ampezzo disponibili su ISSUU

logo news

SECONDA EDIZIONE CONCORSO DI DISEGNO
L’OCCHIO, LA NATURA E LA MATITA
Tema 2017: “Gli alberi delle Dolomiti”

La presente proposta si rivolge agli studenti degli istituti scolastici di Cortina d’Ampezzo e della Valle del Boite con età compresa fra gli 11 e i 19 anni, e ai ragazzi della medesima età reside

CORSO DI PITTURA DEL PAESAGGIO

Aperto anche ai ragazzi delle Scuole Superiori, oltre che agli adulti, è inoltre l’ormai consueto corso di pittura del paesaggio, che quest’anno verterà sulla rappresentazione dell’albero. Mae

AMPEZZO E LE SUE STORIE.
TRADIZIONE – CULTURA – ALPINISMO - SPORT
Mostra curata dagli Azzurri Cortina

Continua, ancor più arricchita, la mostra che affonda nel tempo e che vuole “raccontare” quello che è stato lo sviluppo di Cortina: da un’economia rurale - agricola e forestale - a turistica.

Regole d'Ampezzo - Via Mons. P. Frenademez, 1 - I-32043 Cortina d'Ampezzo - Codice fiscale e partita IVA 00065330250