logo Rimoldi

News del Museo "Mario Rimoldi"
riga

FESTA INZE I MUSEE DE RA REGOLES
Festa ai musei delle Regole d'Ampezzo
sabato 9 settembre 2017

Le Regole d'Ampezzo organizzano sabato 9 settembre un pomeriggio di incontro e festa ai tre musei regolieri. L'appuntamento è volto a far conoscere e apprezzare le realtà museali di Cortina sia ai t

riga

Incontro al museo con gli artisti Mario Arlati e Francesco Salvi
accompagnati dall’arch. Gian Camillo Custoza

CIASA DE RA REGOLES 26 AGOSTO 2017 - ORE 18.00

I due artisti sono presenti con alcune opere nella mostra “Il Collezionista. Innamorarsi del Contemporaneo. 1941-2017”, nella sezione “Il Contemporaneo oggi”, dove, nello spirito dello

riga

"Il mio Nepal" con Sherpa Nuru Jangbu

giovedì 24 agosto ore 20.30
Ciasa de ra Regoles

Il Nepal, conosciuto soprattutto per la maestosa catena delle Himalaya, è un paese tutt’altro che per soli esperti scalatori. Svariate sono le tipologie di itinerari possibili, che lo rendono adatt

riga

CONFERENZA
Furti d’arte: confische, saccheggi e trafugamenti da Napoleone a Göring

19 agosto 2017 - ore 18.00
Hotel Corona – Cortina d’Ampezzo
“Furti d’arte: confische, saccheggi e trafugamenti da Napoleone a Göring”
ne parlano
MICHELE MIRABEL

riga

CONFERENZA "Collezionisti e collezioni nella storia"


riga

Apertura posticipata dei Musei delle Regole d'Ampezzo

In osservanza del lutto cittadino, i Musei delle Regole d'Ampezzo saranno aperti nei seguenti orari:
Museo Paleontologico Rinaldo Zardini e Museo Etnografico Regole d'Ampezzo: 16.00/20.00
Mu

riga

CONFERENZA
Il Prof. Francesco Cetta presenta il volume
“Filippo de Pisis. Una vita per l’arte piena di vita”
Mercoledì 9 agosto 2017 - ore 18
Museo Mario Rimoldi - Ciasa de ra Regoles

Quale sede migliore per presentare un saggio su Filippo de Pisis se non il Museo Rimoldi?

Grazie all’amicizia col mecenate Mario Rimoldi, infatti, proprio i lunghi periodi di permanenza n

riga

CONFERENZA
Arte e medicina. Connubio intrigante a Cortina
Mercoledì 2 agosto 2017 - ore 18.00
Museo Mario Rimoldi – Ciasa de ra Regoles

Esiste un rapporto tra arte e medicina?
Con la rivoluzione del Seicento la cesura tra discipline scientifiche e umanistiche appariva ormai irrimediabilmente avviata.
Eppure L

riga

Conferenze luglio-agosto 2017

29 luglio, ore 19.00
Inaugurazione della mostra “Il Collezionista. Innamorarsi del Contemporaneo. 1941-2017”
Presentazione del prof. Claudio Spadoni

2 agosto 2017, ore 18

riga

Visita guidata al Museo d'Arte Moderna Mario Rimoldi

Ogni venerdì alle ore 16.30 è prevista - su prenotazione - una visita guidata al Museo d'Arte Moderna Mario Rimoldi, inclusa nel prezzo del biglietto. Info e prenotazioni: +39 0436/866222

riga

Opere della collezione permanente in prestito a Shanghai

Si avvisano i gentili visitatori che le seguenti opere sono in prestito per la mostra "Giorgio de Chirico and Giorgio Morandi - Rays of Light in Italian Modern Art" a Shanghai, dal 17 giugno al

riga

“Nella Carità la lana si fa Arte”
Mostra di artigianato femminile proveniente dalle Ande
22 APRILE - 6 MAGGIO 2017

Dal 22 aprile al 6 maggio 2017, presso la Ciasa de ra Regoles, saranno esposti originali prodotti di tessitura, realizzati con arte da ragazze andine che, riunite in cooperative, sono seguite dalle vo

riga

Le rive dei corsi d'acqua

Corso di disegno matita e penna - primavera 2017

Visto il sempre positivo riscontro dell'iniziativa, le Regole d'Ampezzo propongono un nuovo corso di disegno. Maestri, gli artisti Paolo Barozzi e Gianni Segurini.

Gli incontri si svolgeran

riga

SECONDA EDIZIONE CONCORSO DI DISEGNO
L’OCCHIO, LA NATURA E LA MATITA
Tema 2017: “Gli alberi delle Dolomiti”

La presente proposta si rivolge agli studenti degli istituti scolastici di Cortina d’Ampezzo e della Valle del Boite con età compresa fra gli 11 e i 19 anni, e ai ragazzi della medesima età reside

riga

Presentazione del libro
MISSIONE GRANDE BELLEZZA
Museo d'Arte Moderna Mario Rimoldi
Giovedì 2 marzo 2017 - ore 18

MISSIONE GRANDE BELLEZZA
Gli eroi e le eroine che salvarono i capolavori italiani saccheggiati da Napoleone e da Hitler
di
ALESSANDRO MARZO MAGNO
con Marisa Fumagalli

riga

Prorogata fino a domenica 5 marzo 2017 la mostra
LOTTO ARTEMISIA GUERCINO
LE STANZE SEGRETE DI VITTORIO SGARBI

Dipinti, disegni e sculture che rappresentano le principali “scuole” italiane dalla fine del Quattrocento alla fine dell’Ottocento. Un’ampia panoramica sulla natura e sulla funzione di dipinti

riga

La mostra "Le Stanze segrete" e il museo d'arte Moderna Mario Rimoldi sono aperti anche la mattina sabato e domenica dalle 10.30 alle 12.30


riga

Premiazione della prima edizione del concorso
L’OCCHIO, LA NATURA E LA MATITA

La flora delle Dolomiti

Ragazzi dagli 11 ai 14 anni

1° premio Bernardi Natalie: per l’interpretazione dell’idea di flora e per la convincente gestione dello spazio.

2° premio Riccardo Cald

riga

Premiazione della prima edizione del concorso
L’OCCHIO, LA NATURA E LA MATITA
La flora delle Dolomiti

10 dicembre 2016, ore 18.00 – Museo d’Arte Moderna Mario Rimoldi Ciasa de ra Regoles

Il Parco Naturale delle Dolomiti d’Ampezzo e i Musei delle Regole d’Ampezzo, al fine d’incentivare l’osservazione e la conoscenza della splendida natura che ci circonda e la realizzazione di d

riga

CONFERENZA
RICORDANDO FILIPPO DE PISIS (1896-1956)
12 luglio 2016 - ore 18.00, Museo d'Arte Moderna Mario Rimoldi

Per onorare la figura di Filippo de Pisis, a 120 anni dalla nascita e a 60 anni dalla morte, l’Associazione per Filippo de Pisis, in collaborazione con le Regole d’Ampezzo, propone un incontro per

riga

COMUNICAZIONE

Si comunica che i programmi culturali delle passate stagioni possono essere richiesti presso gli uffici delle Regole (museo@regole.it, 0436 2206)

riga

Premiazione della prima edizione del concorso
L’OCCHIO, LA NATURA E LA MATITA
La flora delle Dolomiti

10 dicembre 2016, ore 18.00 – Museo d’Arte Moderna Mario Rimoldi Ciasa de ra Regoles

Il Parco Naturale delle Dolomiti d’Ampezzo e i Musei delle Regole d’Ampezzo, al fine d’incentivare l’osservazione e la conoscenza della splendida natura che ci circonda e la realizzazione di disegni in bianco e nero che l’abbiano a soggetto, ha istituito la scorsa primavera il concorso “L’occhio, la natura e la matita”. Per il 2016 è stato dunque scelto il tema: La flora delle Dolomiti.
La proposta è stata rivolta agli studenti degli istituti scolastici di Cortina d’Ampezzo e della Valle del Boite di età compresa fra gli 11 e i 19 anni, e ai ragazzi della medesima età residenti a Cortina d’Ampezzo e non frequentanti gli istituti scolastici.
I ragazzi sono stati invitati a lavorare traendo libero spunto da alcune proposte delle Regole connesse al bando: fotografie di piante e fiori, opere pittoriche di autori noti, passeggiate sul territorio in compagnia di un esperto botanico.
I partecipanti hanno avuto la possibilità di concorrere con un numero massimo di due disegni ciascuno, eseguiti in bianco e nero, a matita, a china o con altra tecnica in chiaroscuro o monocromatica, eseguiti su fogli di formato A3 o A4, forniti dalle Regole.
Dopo il 7 novembre 2016, data ultima per la consegna dei lavori, un’apposita commissione, istituita dalle Regole e formata da Paolo Barozzi, Irene Pompanin, Emilio Bassanin, Marta Farina, Gianni Segurini, Mariangela Mattia, Giancamillo Custoza, e presieduta da Guerrino Ghedina come rappresentate della Giunta Regoliera, ha visionato e valutato i 61 disegni pervenuti.
Con il prezioso contributo delle studentesse del Liceo Artistico Elsa Dimai, Martina Roncat ed Elisa Toscani, è stata poi realizzata l’esposizione di tutte le opere partecipanti al concorso, in un spazio espressamente ad esse dedicato, presso il Museo d’Arte Moderna Mario Rimoldi.
Tra gli splendidi Carrà, Depero, Guttuso, Martini, Marini, Morandi, Music, Rosai, Savinio, Severini, Soffici, Tomea, de Pisis… che, come ha dichiarato il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, fanno di questa collezione uno degli insiemi più significativi in Italia per l'arte del XX secolo, i ragazzi potranno così ritrovare i loro nomi. Vista la qualità e l’originalità dei lavori presentati, la Giunta delle Regole d’Ampezzo ha infatti deciso di lasciarli esposti per l’intera stagione invernale 2016-2017.