logo Museo Paleomtologico

simboloMarne del Puez
riga

Tra 131 e 65 milioni di anni fa, durante il periodo Cretacico, si sono depositati vari sedimenti raggruppati sotto la denominazione Marne del Puez. Si tratta di rocce friabili e facilmente erodibili che danno origine a forme collinari arrotondate presenti ora sugli altipiani montuosi.
Tali depositi si accumulavano in un ambiente di mare profondo. Essi sono costituiti in prevalenza da microscopici gusci di plancton e da numerose conchiglie di ammoniti, che presentano un mutamento genetico nella forma della spirale la quale tende a svolgersi, ad aprirsi.
Non mancano inoltre particelle fini di argilla e limo, come anche ciottoli e granelli di sabbia che documentano l'arrivo di detriti provenienti dalla erosione dei primi rilievi della Catena Alpina giĆ  in formazione sotto il mare.